Storia

Agli inizi del secolo scorso Orzinuovi poteva vantare due istituzioni preposte all'assistenza degli anziani, poveri e malati cronici: una pubblica, il "Ricovero di Mendicità e Cronicità Umberto I"; l'altra privata, il "Ricovero G. Pastori".
Nell'ottobre del 1963 il Consiglio di amministrazione dei due Ricoveri "Umberto I" e "G. Pastori", dispose la loro fusione in un'unica Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza (I.P.A.B.) denominata "Casa di Riposo di Orzinuovi".
Con il Progetto Obiettivo Anziani 1995/1998, la Regione Lombardia ha adeguato il nome di tutte le case di riposo e le strutture protette lombarde, alla definizione voluta dallo Stato "Residenza Sanitaria Assistenziale".
Per favorire la permanenza della persona anziana al proprio domicilio, e garantire un efficace sostegno alla famiglia con l'obiettivo di sostenerne gli equilibri al fine di aiutare a esprimere al meglio le preziose energie, la Casa di Riposo di Orzinuovi dal 15/11/2000 si è arricchita di un nuovo servizio: Il Centro Diurno Integrato.

Successivamente, la Legge 328/2000, il D. L.gvo 207/2001 e la L.R. 1/2003 hanno sancito la soppressione delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza (II.PP.A.B.) con la formale abrogazione della L. 6972/1890. Le II.PP.A.B. sono state quindi chiamate a trasformarsi o in persona giuridica privata o in Azienda dei Servizi alla persona.
Il 16 settembre 2003, il Consiglio di Amministrazione dell'ente ha disposto di trasformare l'I.P.A.B. "R.S.A. Casa di Riposo di Orzinuovi" in persona giuridica di diritto privato, ex art. 12 e segg. C.C., con assunzione della nuova denominazione di "Fondazione Villa Giardino di Orzinuovi Onlus". Dal 01.01.2004, a seguito di delibera della Giunta Regionale della Lombardia, l'ente è iscritto nel Registro regionale delle persone giuridiche private come "Fondazione Villa Giardino di Orzinuovi Onlus"

Dal 8 maggio 2012 a seguito dell'adozione del decreto n. 3937 dell'8/05/2012 del Presidente della Regione Lombardia, ha assunto efficacia civilistica la fusione per incorporazione della "Fondazione Carlo Frigerio ONLUS" nella "Fondazione Villa Giardino di Orzinuovi Onlus" con la nuova denominazione "FONDAZIONE GUERINI – FRIGERIO ONLUS PER LA BASSA BRESCIANA OCCIDENTALE".

L'Opera Pia "Carlo Frigerio" di Orzivecchi, ebbe origine dal testamento olografo 16/10/1916 del cav. Carlo Frigerio. L'Istituzione fu eretta in Ente Morale con Regio Decreto 5/4/1925.
In data 08 ottobre 2003, il Consiglio di Amministrazione dell'ente, con delibera n. 26/2003, dispose di trasformare 'I.P.A.B. "Casa di Riposo Carlo Frigerio" in persona giuridica di diritto privato, ex art. 12 e segg. C.C., con assunzione della nuova denominazione di "Fondazione Carlo Frigerio Onlus", approvando il nuovo Statuto dell'Ente. Dal 01.03.2004, a seguito di delibera della Giunta Regionale della Lombardia, l'ente fu iscritto nel Registro regionale delle persone giuridiche private come "Fondazione Carlo Frigerio Onlus".


Presentazione

La Fondazione offre le seguenti tipologie di unità d'offerta:

  1. Residenza Sanitaria Assistenziale di Via Veronica Gambara, 20 - Orzinuovi
    • n. 98 posti letto per anziani non autosufficienti accreditati da Regione Lombardia e contrattualizzati con l'ASL di BS
    • n. 8 posti letto di sollievo per anziani non autosufficienti
    • n. 5 posti letto accreditati da Regione Lombardia ma non contrattualizzati
    • n. 111 posti letto totali
  2. Centro Diurno Integrato di Via Veronica Gambara, 20
    • N. 30 posti per anziani ultrasessantacinquenni
  3. Residenza Sanitaria Assistenziale di Via Santa Giulia, 1 – Orzivecchi
    • n. 35 posti letto per anziani non autosufficienti accreditati da Regione Lombardia e contrattualizzati con l'ASL di BS
    • n. 4 posti letto di sollievo per anziani non autosufficienti
    • n. 39 posti letto totali

I nostri servizi sono rivolti a soggetti anziani non autosufficienti, con esiti di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non curabili a domicilio, e offre assistenza medica, infermieristica e riabilitativa, nonché assistenza tutelare e alberghiera. Sono a disposizione "posti di sollievo", sia come supporto alla famiglia sia per consentire il completamento di cicli riabilitativi eventualmente iniziati in altri presìdi del SSN.
Ogni unità d'offerta è dotata di "Carta dei servizi" che illustra nel dettaglio i servizi offerti.

La Fondazione ha adottato il Modello organizzativo ex D. Lgs. 231/2001 ed il Codice Etico.
L'organizzazione di RSA prevede servizi, progetti, attività e strumenti, flessibili ed in continua evoluzione, ai fini di rispondere in maniera completa ed adeguata alle esigenze, ai bisogni e ai desideri della persona e di chi se ne prende cura.

La Fondazione lavorerà affinché, all'interno delle RR.S.AA. e del CDI l'Ospite e la Sua famiglia possano trovare un'atmosfera calda e un ambiente accogliente, adeguati ai bisogni della Persona.